ERMETISMO

L’Ermetismo è una scienza e una filosofia di vita. Un insieme di dottrine antiche e sapienziali alle quali si affiancarono teorie astrologiche di origine semita, elementi della filosofia di ispirazione platonica e pitagorica, dello gnosticismo alessandrino e antiche ritualità magiche egizie e caldee.

L’Ermetismo si fonda su una Tradizione che è vivente perché costituita da una ininterrotta catena di anime che giunge a parlarci direttamente con un linguaggio adeguato ai nostri giorni. Uno degli obiettivi iniziali di un Ermetista è sperimentare in piena coscienza che la spiritualità dell’uomo è parte integrante della sua vita; che non esistono piani invisibili – separati dalla materia con altrettante invisibili barriere – ma solo manifestazioni diverse dell’Unità-Uomo: il suo Microcosmo.

Il termine trae origine da Ermete Trismegisto (dal greco antico Ἑρμῆς ὁ Τρισμέγιστος, «Ermete il tre volte grandissimo»). Nell’atmosfera sincretica dell’Impero romano, al dio Ermes (Mercurio) fu dato come epiteto il nome greco del dio egizio Thot.

“La vita è il dono più grande per l’uomo intelligente, che deve imparare ad amarla: nel dolore e nella gioia, nello spasimo della rinuncia come nell’esaltazione della conquista. Sempre, in ogni momento, l’ermetista deve saper sollevare il capo dalla terra e guardare il Sole. Solo questo gli viene chiesto. E poi di godere delle cose semplici, sapendo di essere e di appartenere.

Poco per volta il Dio del suo corpo inizierà a manifestarsi e una nuova saggezza scorrerà nel suo sangue. Il suo cuore pulserà più forte e sempre più per le cose vere, che sono le verità dello Spirito, le uniche per cui valga la pena di vivere.

E si distaccherà da ciò che è inutile e superfluo, ed imparerà a vibrare senza forma, e crederà nel vero amore, e vibrerà di puro amore: per un ammalato, per un compagno, per il proprio figlio. E proseguirà il suo cammino con dignità, sino alla fine e a un nuovo inizio”.

                                                                                                                                                                        Amonosis